Il Girone dei Golosi

Ricette gustose di Sandra Bubù

Amo cucinare, fotografare le mie pietanze, commentare le mie esperienze in giro per il mondo.
Da un prodotto povero e genuino trasformo in una pietanza chic.

Troverete le mie ricette, ricette di chef famosi e colleghi e di amiche appassionate per la culinaria

"La cucina è
l'atto più privato e rischioso. Nella cucina cè la tenerezza o il odio.
Si versa
nella padella condimento o veleno.
Cucinare
non è il servizio.
Cucinare
è un modo di amare gli altri. "


https://www.facebook.com/kikafrizzantina


cuoca, chef, masterchef, food, ristoranti, ricette, cucina, carlo cracco, joe bastianich, carne, grigliata, cook,


domenica 31 marzo 2013

GELATINA DI LIMONCELLO-PER ASTICE ALLA CATALANA

Se volete dare un tocco in piu alle astice alla Catalana...preparate questa gelatina di limoncello....
Ingredienti:
Zeste candite di limone(1 cucchiaio)
10 g. Menta, maggioranna, erba cipollina, basilico.
150 g. acqua
8 g di zucchero
2 g. Agar Agar
1 Gelatina foglio
Ammollate in acqua fredda la gelatina e poi mettela su un pezzo di carta per asciugarla. Fate bollire nell'acqua il limoncello, lo zucchero e agar agar per 5 minuti e poi spegnete.

Aggiungete il foglio di gelatina strizzata e asciugata, versate il tutto su una teglia, aspettate 2 minuti che si rafreddi leggermente e mettere sopra le erbe aromatiche.
Rafreddare in tutto in frigorifero e poi tagliate la gelatina a forma retangolo 4x12.
Scaldare a bagnomaria l'astice prima di servire.

DOLCETTI ALLO ZAFFERANO

Ingredienti ricetta:
350 grammi farina 00
150 grammi di burro
120 grammi di zucchero
1 uovo
1 lievito
50 grammi di mandorle tritate
una tazzina di latte
carta da forno
zucchero a velo o gelatina
Ingredienti per la crema:
250 grammi di ricotta
50 grammi di zucchero
1 tazzina di rhum
2 bustine di zafferano



Preparazione ricetta: versare la farina in una terrina, lo zucchero, l’uovo, il burro sciolto, il lievito e un poco di latte,le mandorle tritate finemente, impastare per ottenere un panetto.
Stendere la pasta con il mattarello tra due fogli di carta da forno fino ad avere uno spessore di mezzo centimetro circa.
Con uno stampino tagliare le forme desiderate, con i ritagli reimpastare e ritagliare di nuovo altre forme.
Adagiare la pasta su tortiera o piccoli stampi prima imburrati e infarinati.
Lavorare bene la ricotta con lo zucchero, aggiungere il rhum e dopo aver sciolto in poca acqua calda lo zafferano inserirlo nella crema, mescolare per rendere omogeneo il composto.
Mettere sulle tortine un cucchiaio di crema e passare in forno caldo per circa 15 minuti a 160°.
Raffreddare e spolverizzare di zucchero a velo.
Per conservarle mettere della gelatina sulla superficie.

Dolcericotta alla crema di limoncello e mirtilli

INGREDIENTI
Base
- 150 gr farina di mais
- 150 gr farina di mandorle
- 12 amaretti
- 1 cucchiaio farina di riso
- 100 gr. zucchero di canna
- 40 gr burro
- 2 uova
- 1 bustina di lievito
- 1 pizzico di sale
- 250 gr confettura mirtilli
Crema al Limoncello
- 600 gr ricotta
- 2 limoni non trattati (succo e scorza)
- ½ bicchiere limoncello (se è leggero anche un bicchiere intero – abbiate fede)
- 100 gr zucchero
- 2 uova
- 1 cucchiaio di fecola
Glassa ai Mirtilli
- 150 gr mirtilli
- 2 cucchiai zucchero di canna
- 1 bicchierino grappa di mirtilli
- 4 fogli di gelatina
PROCEDIMENTO
Per la base
- In un cutter tritare le mandorle insieme al cucchiaio di farina di riso che servirà per assorbire l’olio rilasciato dalle mandorle
- Tritare poi gli amaretti
- Mettere tutto in una boule insieme allo zucchero di canna, il lievito ed il pizzico di sale
- Unire il burro fuso, le 2 uova e impastare il tutto
- Preparare uno stampo rettangolare (in mancanza va bene anche tondo) foderato con carta forno bagnata e strizzata, adagiare il composto (che sarà simile a sabbia bagnata) e compattarlo bene con il dorso di un cucchiaio. Fare riposare in frigo
Per la crema al limoncello
- In una boule lavorare con una frusta la ricotta con lo zucchero
- Unire le 2 uova, il succo dei 2 limoni e le scorzette grattugiate (solo la parte gialla). Mescolare bene
- A questo punto unire il limoncello e la fecola mescolando ed amalgamando bene tutto il composto. Aggiustare di zucchero se necessario (dipende se preferite una crema un po’ più dolce)
Per la glassa
- Mettere i fogli di gelatina ad ammorbidire in acqua fredda
- In una padella capiente mettere i mirtilli a scaldare con lo zucchero di canna ed un po’ di acqua
- Nel frattempo scaldare al microonde la grappa di mirtilli, tirarla fuori e scioglierci dentro i fogli di gelatina ammollati e strizzati
- Versare i mirtilli scaldati insieme al loro succo in una ciotola dove uniremo la grappa con la gelatina, rimescolare bene il tutto e mettere a raffreddare in frigo
Riempimento Base
- Tirare fuori dal frigo la base, stendere sul fondo la confettura di mirtilli
- Versare la crema di ricotta al limoncello ed infornare a 170/180° per circa 50 minuti (dipende dai forni)
- Sfornare, lasciare raffreddare bene e stendere sulla superficie la gelatina che nel frattempo si sarà raffreddata. Riporre nuovamente in frigo e lasciare riposare 4/6 ore prima di servire

HAUTE CUISINE




mercoledì 27 marzo 2013

LE MIE DELIZIE - FOOD

 SEPPIE ALLA MILANESE COM RISO E FRUTTA SECCA
CAFOFO DI POLENTINA E VERZA SALSICCIATA CON FORMAGGIO DI PECORA

CIAOOOOO

lunedì 25 marzo 2013

SEPPIE ALLA MILANESE


MACCHINA FOTOGRAFICA CANON EOS 350 D- FOTOGRAFATO DA ME! CIAO

GNOCCHI ALLA PRIMAVERA


Ingredienti per 6 persone:


    100 gr di parmigiano grattugiato
    350 gr di mascarpone
    300 gr di farina
    2 uova medie
    sale e pepe
    timo fresco
    50 gr di burro
    6 cucchiai di pesto fresco al basilico ( la mia ricetta qui)
    70 gr di rucola
    25 gr di pinoli meglio se tostati

Preparazione:


In una ciotola mettere tutti gli ingredienti per gli gnocchi e mescolare con un cucchiaio
poi mettere l' impasto sul piano di lavoro infarinato e impastare con le mani fino a formare una palla dall' aspetto omogeneo.
Dividerla in 3 parti e formare 3 cordoni  da cui taglieremo gli gnocchi della grandezza desiderata (gnocchi o gnocchetti).
Mettere a scaldare poco olio evo in una padella e cuocere gli gnocchi 2 o 3 minuti per lato
a fine cottura aggiungere i cubetti di burro.
Porre gli gnocchi in una ciotola e condirli con un cucchiaio di pesto fresco per persona , la rucola spezzata a mano ed i pinoli, mescolare delicatamente ,impiattare e servire subito.
In alternativa alla cottura in padella si possono bollire in acqua salata pochi minuti , quando vengono a galla  scolarli e condirli , fuori dal fuoco , con pesto , rucola e pinoli tostati.

UOVE IN CESTINO

12 uovo sodo di quaglia sode
2-3 fili di zafferano
1 coda di aragosta cucinata
1 grande avocado maturo
1 cucchiaio di cipolla tritata finemente
1 cucchiaio di pomodoro tritato finemente
1 cucchiaio di maionese (facoltativo)
condimento a piacere

nido: pasta kunafa, modellato in nidi e fritte

Delicatamente schiacciare i fili di zafferano con mortaio e pestello, aggiungere acqua calda in ammollo. Shell le uova di quaglia e lasciarle in acqua zafferano fino a colore giallo (saranno profumata di zafferano).

Per friggere il nidi kunafa: forma una quantità di pasta kunafa in un nido e premere in un cono a forma di filtro. Mettere in olio caldo, la pressione dall'alto con un mestolo piccolo. Ci vuole un minuto o 2. Lasciare scaricare completamente.

Tritare la coda di aragosta a pezzi. Mash l'avocado (a mano) fino a quando una purea morbida e aggiungete la cipolla + pomodoro. Aggiungi maionese a proprio piacimento, e condire a piacere. Aggiungete i pezzi di aragosta. Cucchiaio mescolato avocado nella base di un nido. Top con 3 uova di quaglia e servire come è, o con un'insalata di lato.

MAIONESE SENZA UOVA PER VITELLO TONNATO

Latte di soia
Patata fredda
olio
limone
sale
Caperi
Tonno

Nel mix versare una patatae cotta fredda il latte di soia e mixare versanbdo olio un po alla volta, per ultimo aggiungere succo di limone e il sale. Aggiungere il tonno e caperi e amalgamare bene. Impiattare il vittello con la maionese aparte. Come decorazione fare dei cerchi di aciughe e peperone rosso.
FAI PARTE DELLA MIA LISTA AMICI IN fACEBOOK
https://www.facebook.com/kika.kahshan

giovedì 21 marzo 2013

Come preparare il lievtio madre











Per preparare il lievito madre, mettete 250 gr di farina manitoba (1) in una ciotola e aggiungete due vasetti di yogurt magro (2). Impastate bene con le mani (3), fino ad ottenere un’impasto dalla consistenza morbida ma non appiccicosa.


Trasferite l'impasto su di una spianatoia infarinata e lavoratelo per ottenere una palla liscia (4-5) che metterete in una ciotola di vetro capiente (6).

Praticate sull'impasto una croce con un coltellino a lama liscia (7); coprite la ciotola con la pellicola (8) e praticate dei buchi con uno stuzzicadenti (9), in modo che passi dell’aria e i microorganismi possano sviluppare anidride carbonica e far fermentare l’impasto. Questo composto dovrà riposare per 48 ore ad una temperatura ambiente costante compresa tra i 26° e i 28°.

Ecco come si presenta il vostro lievito dopo 48 ore (10): umido e molle, dal volume aumentato, un colore biancastro e un odore leggermente acido ma non fastidioso. Se il lievito presenta delle macchie di muffa in superficie (11) vuol dire che non è buono, probabilmente non ha assorbito bene l’acqua ed è andato a male: buttatelo e ricominciate dal punto 1. Se il vostro lievito invece rispecchia le caratteristiche ottimali, deve essere rinfrescato: prelevatene 200 gr, avendo cura di scartare la parte più superficiale, che è entrata più in contatto con l’aria e prendendo la parte più interna, il cuore del lievito (12).

Ponete i 200 gr (il resto buttatelo) in una ciotola su di una bilancia (13) e aggiungete lo stesso peso in farina (sempre manitoba) quindi 200 gr, per un peso totale di 400 gr (14), e la metà del peso in acqua, quindi 100 gr per un peso totale di 500 gr  (15) (state un po’ indietro con l’acqua perché dipende da quanto ne assorbirà il vostro lievito, potrebbe essere un po’ meno o un po’ di più).


Impastate per qualche minuto con le mani per avere sempre una consistenza morbida, liscia ma non appiccicosa (16) e riponetelo in un contenitore di vetro alto, in modo che abbia spazio per poter crescere, coperto con della pellicola forata con uno stuzzicadenti oppure con il suo coperchio (la cosa importante è che possa passarci l’aria) (17). Lasciatelo lievitare sempre a temperatura ambiente per 24 ore: il lievito starà sviluppando gas e sarà leggermente aumentato di volume (18).


Dovrete rinfrescare ancora 200 gr di esso con 200 gr di farina e 100 gr di acqua (19) e rifare la stessa operazione ogni giorno per 14 giorni. Riponete il lievito rinfrescato nel barattolo di vetro, pulito dai residui precedenti con sola acqua calda, e un volta all'interno, appiattitelo sul fondo con le mani, in modo che cresca uniformemente (20). Al 15esimo giorno il vostro lievito sarà cresciuto e presenterà grandi alveoli (21).

Per controllare se è attivo e pronto all’uso, dovrete rinfrescarlo e lasciarlo a temperatura ambiente per 4 ore: se lievita triplicando il suo volume (22-23-24) allora è pronto per essere utilizzato.

Ecco il nostro lievito attivo, che usiamo abitualmente (25): si presenta sempre con grandi alveoli, con un odore acidulo ma dolce e con una crosta più spessa in superficie, che è la parte meno attiva. Per mantenerlo in vita dovrete una volta a settimana rinfrescarlo. Per prima cosa, dovrete eliminare la crosta in superficie (26) e poi procedere come al solito: per esempio con 300 gr di lievito (27),


dovrete aggiungere 300 gr di farina, per un peso totale di 600 gr (28) e 150 gr di acqua, per un peso totale di 750 gr (29). Una volta impastato, riponetelo di nuovo nel suo barattolo di vetro, coperto con la pellicola (30) e conservate in frigo fino al prossimo utilizzo o rinfresco. Allora come sta il vostro lievito madre?


Visita my facebook

lunedì 18 marzo 2013

FRIGGIONE-ESPECIALITà BOLOGNESE

Il friggione è una specialità tradizionale bolognese, si tratta di una sostanziosa salsa a base di cipolle bianche e pomodori pelati. Buona spalmata nel pane o da accompagnare il bollito.

Gli ingredienti sono pochi e sempici, anzi “poveri”:
4 Kg di cipolle bianche
300 gr di pomodori pelati freschi
2 cucchiai di strutto
1 cucchiaino di sale grosso
1 cucchiaino di zucchero

Preparazione
Pelate le cipolle, affettatele sottilmente, conditele con lo zucchero ed il sale e poi mettetele a macerare da due a quattro ore. Consiglio di coprire bene il recipiente dove le lascerete macerare, per ridurre al minimo le copiose lacrime, che sempre accompagnano questa preparazione.

Mettete le cipolle macerate con la loro acqua e lo strutto in un capace tegame e fate cuocere a fuoco molto moderato mescolando di frequente, fino a che le cipolle diventino di un bel colore biondo molto scuro. Se tendessero ad attaccarsi, potete unire poca acqua calda.

Unite poi i pomodori spezzettati, e continuate la cottura ancora un paio d’ore, sempre a fuoco moderato, e sempre mescolando di frequente, e se necessario versando poca acqua calda.

Alla fine dovreste ottenere una specie di salsa cremosa. Usatela per accompagnare bolliti, carni in genere, o per preparare deliziosi crostini; ma anche se sarà considerato eretico a Bologna, usatelo per condire la pasta.

mercoledì 13 marzo 2013

Pasticcio di pollo

Pasticcio di polloIngredientiPer il pollo8% salamoia (1kg acqua fredda e sale 80g miscelati tra loro)8 cosce di pollo disossate e pelle (mantenere la pelle)500ml di brodo di pollo

Per i porri2 cucchiai di olio di semi di arachide oLa pelle dalle cosce di pollo300g lavati e affettati finemente i porri, solo la parte bianca.


Per i funghi champignonFunghi champignon 250g, squartato25g di burro non salato


Per la salsa135ml panna120ml di vino bianco, ridotta a una consistenza di sciroppo135ml di latte 


interoBrodo di pollo 90ml1 cucchiaio di fiocchi di agar agar

Per assemblare e cuocere la torta200g hock prosciutto cotto, tagliato in piccoli pezzi25 g di senape integrale15g senape di Digione10g piatto-foglia di prezzemoloUn pizzico di pepe1 x 250g pacchetto all-burro di pasta sfoglia1 uovo medio, leggermente sbattuto 


PreparazionePosizionare la salamoia in una ciotola abbastanza grande da contenere le cosce di pollo. Aggiungere il pollo in acqua e lasciare in salamoia per 5 ore.

Sciacquare il pollo sotto l'acqua fredda per 5 minuti, poi asciugare con carta da cucina. Conservare in frigorifero fino al momento dell'utilizzo.


Preriscaldare il forno a 85 º C.Mettere le cosce di pollo in salamoia in un tegame da forno e ricoprire con 500 ml di brodo di pollo. Portate il brodo a bollore a fuoco medio poi mettere in forno per 1 ora e 30 minuti.


Lasciare raffreddare il pollo nel liquido prima di rimuovere e sminuzzare. Conservare 90 ml di brodo di pollo per la salsa che si legano le torte. (Lo stock rimanente può essere utilizzato per zuppe o salse.)


Nel frattempo, cuocere i porri. Posizionare la padella a fuoco medio-alto. Aggiungere la pelle del pollo e rendere il grasso da esso per 10-15 minuti.


 Togliere la pelle e scartare.Ridurre il fuoco a medio e aggiungete i porri al grasso. Cuocere fino a quando completamente morbida (circa 15 minuti), indi si lascia raffreddare in padella.

Per cuocere i funghi, mettere una padella a fuoco medio-alto. Aggiungere il burro e, quando sciolto, aggiungete i funghi e fate cuocere fino a quando leggermente colorati (circa 5 minuti). Scolare i funghi su un piatto coperto con carta da cucina.


Per la salsa, mettere la panna, il vino ridotto, latte intero e il brodo di pollo riservato in una pentola e portare lentamente a ebollizione a fuoco medio. Cospargere in fiocchi di agar agar e frusta per incorporare. Fate bollire per 4 minuti e poi lasciare raffreddare e blitz bene con un frullatore a immersione.Quando si è pronti per assemblare e cuocere la torta, preriscaldare il forno a 215 º C.Mescolare la carne di coscia di pollo, prosciutto a dadini, i porri, funghi, cereali integrali e senape di Digione insieme poi aggiungere la salsa. Tritare finemente il prezzemolo e aggiungerlo al composto. Condire con sale e un pizzico di pepe nero appena macinato e mescolare fino a quando tutti gli ingredienti sono ben amalgamati. Versare in una famiglia di dimensioni teglia (circa 28cm di lunghezza).Stendere la pasta su una superficie leggermente infarinata fino a 5mm di spessore. Disposto sopra il piatto di torta e ripiegare la sporgenza intorno al labbro del piatto per sigillare i bordi. Riposo per 15 minuti in frigorifero.Crimpare i bordi della torta con una forchetta per la decorazione poi, con un pennello da cucina, rivestire la parte superiore della torta con l'uovo sbattuto.Mettere la torta in forno per circa 15 minuti o fino a quando la pasta diventa dorata sulla parte superiore.Se ti è piaciuto ricetta torta di pollo e prosciutto questa Heston Blumenthal quindi cercare le ricette più inglese, pizza, torte e ricette torta, ricette a base di carne, ricette da forno, preparare gli ingredienti nelle ricette anticipo e il nostro più popolare Hainanese ricetta riso al pollo.

TORTA DI TARTUFO GIGANTE

Tartufo gigante
Ingredienti
Per la base

    
150g di pasta frolla al burro biscotti tutti
    
30 g di burro non salato, fuso
    
2 cucchiai di zucchero semolato bianco
    
25g caramelle neutro popping
Per la ganache al cioccolato

    
175g panna da montare
    
Un pizzico di sale
    
Pulp da 6 frutti della passione
    
50g crema fresca
    
110g di cioccolato fondente (minimo 60% di cacao), fatto a pezzi
    
Cioccolato al latte 50g, fatto a pezzi
Per il floccaggio

    
500g di cioccolato fondente
    
Olio vegetale 200g
Metodo

    
Preriscaldare il forno a 180 º C / gas mark 4. Mettere i biscotti di pasta frolla su una teglia e cuocere in forno per 10 minuti fino a doratura.

    
Mettere i biscotti in un frullatore e aggiungere il burro fuso e lo zucchero. Blitz finché il composto assomiglia a sabbia fine nella struttura.

    
Mescolare delicatamente la caramella popping. Mettere il composto all'interno di un anello torta di 15 centimetri posta su un vassoio foderato con carta da forno. Appiattire con il dorso di un cucchiaio poi messa da parte per impostare.

    
Aggiungere la frutta panna, il sale e la passione per una piccola casseruola e posto a fuoco medio fino a che non arriva quasi a bollore. Togliere dal fuoco e lasciare riposare per 5 minuti, poi aggiungete la crema fresca.

    
Mettere il cioccolato fondente e al latte in una ciotola. Posizionare su un bagnomaria (una pentola di acqua bollente leggermente) e lasciar sciogliere completamente. Togliere dal fuoco.

    
Filtrare la panna infusa e aggiungere alla ciotola di cioccolato fuso terzo alla volta, avendo cura di incorporare la panna bene dopo ogni aggiunta. Lasciare la ganache raffreddare a temperatura ambiente.

    
Una volta che la base torta è impostato, utilizzare una spazzola di pasticceria di diffondere alcuni dei ganache sopra la base e attorno ai bordi poi posto nel congelatore per 5 minuti. Ciò farà sì che il ganache non filtrare attraverso.

    
Dopo 5 minuti, versare la ganache rimanente sul ring e mettere la torta in frigorifero per impostare per 2 ore. Mettere la torta in freezer almeno 4 ore prima di affollamento.

    
Dopo che la torta è completamente congelato, sostenere la torta su un vetro ribaltamento larga o pentola. Rimuovere l'anello di metallo con una leggera fase di riscaldamento con una fiamma ossidrica. Rimuovere attentamente spingendo verso il basso dell'anello. Mettere di nuovo in freezer.

    
Per il floccaggio, rompere il cioccolato a pezzi e metterli in una piccola ciotola. Sciogliere il cioccolato ponendo la ciotola su un bagnomaria. Lasciare raffreddare leggermente prima agitazione in olio vegetale.

    
Riempire la base di una pistola a spruzzo con la miscela di cioccolato fuso e fissare l'ugello. Per evitare di ridipingere la cucina in cioccolato, impostare una grande scatola di cartone su un lato per fornire un tetto e pareti di protezione per lavorare in

    
Rimuovere il gateau dal congelatore e attentamente sollevarla su un piatto. Mettere la torta nella scatola di cartone poi spruzzare con il cioccolato, girando con cura, come si va. Ritorno al freezer fino a 20 minuti prima di servire.

martedì 12 marzo 2013

RISOTTO CON LE ZUCCHINE-LA MIA CENA

Questa sera volevo mangiare e cucinare light......che buonooooo



PESTO DI STRIGOLI

Nome
  STRIGOLI
Altri nomi volgari
  Bubbolini, Schioppettine, Schioppetti, Verzuli, Erba del cucco, Crepaterra, Mazzettone minuto.

Ingredienti:

    1 mazzo ricco di strigoli e cicorino selvatico puliti ed asciugati delicatamente
    nocciole tostate bio
    olio EVO e di semi di girasole spremuto a freddo, metà e metà
    sale oppure 1 C di liquido di dado vegetale  per quel pò di sapidità, ma senza esagerare.
Armatevi di un mixer e metteteci dentro le vostre erbette, le nocciole ed il sale e tritate. Aggiungete olio quanto basta e tritate un’ultima volta. Dopo queste due velocissime operazioni, suggerisco di unire un’ulteriore manciata di nocciole e dare solo un velocissimo colpetto al mixer, così da arricchire il pesto di golosa granella per una texture amabile e tremendamente charmant!

domenica 10 marzo 2013

SGOMBRO CON ERBA ACETOSA


Oggi domenica una passeggiata in campo e il bottino ricco me lo porto a casa. Ho raccolto un po' acetosa e tarassaco.
Sgombro con salsa di acetosa

Ingredienti
200g sgombri
burro
50g acetosa
30g mandorle
2 cucchiai olio d'oliva
2 cucchiai parmigiano

Preparazione
Tritare l'acetosa con le mandorle, l'olio d'oliva e il parmigiano fino a ottenere una salsa cremosa.
Cuocere gli sgombri in padella con poco burro, quindi pulirli e deliscarli.
Porre i filetti di sgombro su un piatto da portata e coprire con la salsa di acetosa.

PROPRIETA'
IN CUCINA:
Le foglie dell'acetosa possono venire mangiate come fossero spinaci, cioè dopo averle lessate, oppure possono venire aggiunte alle minestre. Un accorgimento per rendere questa verdura più gradita consiste nel cambiare l'acqua, una volta, durante la cottura, in modo da ridurre il tipico sapore acidulo. Le foglie tenere possono anche venir mangiate crude in insalata. Un altro utilizzo dell'acetosa consiste nel preparare una salsa verde adatta in particolare al pollame e al pesce; il procedimento è il seguente: si lavano e poi si lessano una manciata di foglie di acetosa e mezza manciata di foglie di crescione assieme ad una cipolla (che poi va tolta), quindi si mescola il tutto con olio, aceto, sale e pepe fino ad ottenere una massa cremosa. BELLEZZA::
Un impacco di foglie fresche, sminuzzate e stese sulla pelle del viso, chiude i pori dilatati e fa scomparire i cosiddetti "punti neri". SALUTE:: Le foglie dell'acetosa esercitano un'azione digestiva e rinfrescante; la radice, estratta dal terreno in autunno e posta in infusione o decotta, svolge azione lassativa e diuretica.
CURIOSITA':
Per il loro alto contenuto di calcio e sali minerali l'acetosa e l'acetosa minore sono sconsigliabili a chiunque soffra di calcolosi renale.

venerdì 8 marzo 2013

CIALDE RICETTA

Ingredienti per 7/8 coni (grandezza simile a quelli gelato confezionati):

2 albumi (circa 75 gr.)
75 gr. di zucchero a velo o semolato
75 gr. di burro ammorbidito
75 gr. di farina
1/2 cucchiaino di cacao amaro

Preparazione:

Accendere il forno alla temperatura di 200 °C.
Pesare gli albumi e inserire gli altri ingredienti nello stesso peso, tranne il cacao (sempre mezzo cucchiaino).
1. Impastare bene il burro e lo zucchero, lavoranto con un cucchiaio.
2. Aggiungere gli albumi piano piano ed amalgamare anch'essi.
3. Miscelare la farina con il cacao ed aggiungerla, setacciata, al composto amalgamando per bene (che non rimangano grumi)

Prendere tre fogli di carta forno e disegnare la forma per poi poter cuocere i coni
Mettere il foglio su una teglia e posizionare un cucchiaio di composto e, aiutandosi dapprima con una spatola o con il cucchiaio stesso, poi con un dito, stenderlo più omogeneamente che potete, entro i bordi disegnati
Infornare uno per volta per 5/6 minuti, togliere la teglia e, tenendo la carta forno dai bordi, spostare su un piano la cialda che sarà ancora morbida. Velocemente e facendo attenzione a non scottarsi, arrotolare la stessa sulla forma di cono (io le ho fatte con cartoncino) e poggiarli appoggiati su di un piano, con la parte finale dell'attaccatura che preme sul piano stesso
Procedere di seguito con gli altri coni (io ho usato tre teglie e, mentre una era in forno e l'altra si freddava per la cottura prededente, preparavo la terza ed i fogli li ho utilizzati più volte).
Dopo almeno tre minuti in forma, saranno abbastanza consistenti da poter toglierli dalla forma.

SALSA BULGOGI PER ROSBEEF

STRIPLOIN BULGOGI WITH DAIKON KIMCHI

Main Course
4 teaspoons of sugar
1/4 cup of soy sauce
3 cloves garlic
3 scallions stalks, minced
1 teaspoon sesame oil
1 teaspoon grated ginger
2 tablespoons sesame seeds, toasted
1/2 cup mirin, Japanese cooking wine
2 tablespoons dry sherry
4 striploin or Rib Eye steak (7oz)
In a large bowl, whisk together all the ingredients. Cover and marinate the beef for 24 hours. Grill to your liking.

CHO KANJANG (VEGETABLE MARINADE)
1/2 cup sesame seeds, toasted
1 tablespoon sugar
3 tablespoon rice vinegar
4 tablespoon light soy
1 tablespoon diced chives
1 tablespoon fresh diced cilantro
1 teaspoon sesame oil

Cut favourite raw vegetables and mix all ingredients into a bowl. Marinade for 2 hours. Serve with your Bulgogi and steamed jasmine rice.

Be sure vegetables are not over dressed, i.e. ratio to marinade and vegetables are equal.



Roastbeef Bulgogi CON KIMCHI DAIKON

Main Course
4 cucchiaini di zucchero
1/4 tazza di salsa di soia
3 spicchi d'aglio
3 scalogni gambi, tritati
1 cucchiaino di olio di sesamo
1 cucchiaino di zenzero grattugiato
2 cucchiai di semi di sesamo, tostato
1/2 tazza di mirin, vino da cucina giapponese
2 cucchiai di sherry secco
4 controfiletto o Rib eye steak (7 oz)
In una grande ciotola, sbatti insieme tutti gli ingredienti. Coprire e marinare la carne per 24 ore. Grill a proprio piacimento.

CHO KANJANG (VEGETALI marinata)
1/2 tazza di semi di sesamo, tostato
1 cucchiaio di zucchero
3 cucchiai di aceto di riso
4 cucchiai di soia leggera
1 cucchiaio di erba cipollina tagliata a dadini
1 cucchiaio di coriandolo fresco tagliato a dadini
1 cucchiaino di olio di sesamo

Tagliare preferiti verdure crude e mescolare tutti gli ingredienti in una ciotola. Marinare per 2 ore. Servire con il riso al gelsomino Bulgogi e al vapore.

Assicurarsi che le verdure non sono più di vestiti, vale a dire il rapporto marinata e le verdure sono uguali.


PIZZA CONO

UNA MACCHINA PER FARE LA PIZZA A FORMA DI CONO COSTA 1.200 EURO CIRCA...MA CON POCCHI ATTREZZI SI FA' LO STESSO
Ciao, Kika

martedì 5 marzo 2013

Pollo in salsa di ketchup al forno

Cè la crisi!!
Un piatto economico e gustosissimo!
Potete usare solo delle alette di pollo che molto buono!
INGREDIENTI per 4 persone:

1 pollo intero già diviso in parti o 8 cosce
3 cucchiai di olio Evo
3 cucchiai di ketchup
1 cucchiaino di salsa di soja
1 cipolla
1 spicchio d'aglio
1 limone
sale e pepe

PROCEDIMENTO:

Spellate l'aglio, tagliatelo a fettine. Spella la cipolla e tagliala finemente. Filtra il succo del limone in un barattolino di vetro, aggiungi l'olio evo, il ketchup, la salsa di soja, l'aglio, la cipolla, sale e pepe, chiudi il vasetto e scuoti energicamente per emulsionare la salsa.
Lavate la carne, eliminate il grasso in eccesso senza spellarla del tutto, asciugate con carta assorbente da cucina. Incidete i pezzi di pollo con un coltello ben affilato praticando dei tagli sulla superficie e mettete a marinare nelle salsa preparata prima per almeno 3 ore.
Rivestite la teglia con carta da forno bagnata e strizzata, sgocciolate i pezzi di pollo dalla salsa e cuocete in forno a 180° per circa 30 minuti, poi alzate a 200° per altri 15 minuti.
Nella ricetta suggerisce che se dovesse dorarsi troppo, a metà cottura, coprite la teglia con un foglio d'alluminio ed eliminatelo per gli ultimi 5 minuti.
Quando il pollo sarà croccante sfornate e servite con una bella insalatina